Forum Pa: l'innovazione per superare la crisi


Una pubblica amministrazione sempre più innovativa, in grado di esercitare un ruolo per superare la crisi. E rendere l’Italia più competitiva e forte. Sogno o realtà ? Se ne discute fino al 20 maggio alla XXI edizione del Forum Pa alla Nuova Fiera di Roma. A quasi due anni dall’inizio della crisi economica e finanziaria, infatti, il Forum si propone di fare il punto sullo stato del Paese e sulla riforma Brunetta, a sei mesi dalla sua entrata in vigore. Lo slogan della mostra è, non a caso, "Non sprechiamo la crisi".

Dopo l'inaugurazione con il ministro per la Pubblica amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta, saranno numerose le presenze istituzionali previste nei quattro giorni di fiera. E il parterre degli ospiti, oltre a chi svolge incarichi pubblici, comprende alcuni personaggi illustri, come il Premio Nobel per l’Economia Amartya Sen, che terrà il 20 maggio una lectio magistralis sulla responsabilità del settore pubblico, politico e amministrativo per uscire dalla crisi. Altra presenza di spicco sarà quella di Irene Tagli, Young Global Leader 2010, che interverrà lunedì pomeriggio sul tema delle città quali attrattori di talenti. E ancora, da segnalare, il 18 maggio, l’intervento di David Osimo, portabandiera dell’open government.

La riforma Brunetta sarà comunque argomento di numerosi dibattiti. «Quest’anno ci proponiamo di fare "il tagliando", per così dire, alla riforma della pubblica amministrazione a sei mesi dalla sua approvazione - spiega Carlo Mochi Sismondi, presidente di Forum Pa - faremo il punto sullo stato di attuazione e raccoglieremo critiche, giudizi favorevoli, pareri di amministrazioni locali e centrali, sanitarie, con spirito propositivo». Addirittura il corpus della riforma Brunetta sarà raccolto e distribuito in una chiavetta Usb di appena 7 grammi ai partecipanti alla mostra-convegno.

Il Forum Pa comunque si rinnova e sperimenta nuove forme di comunicazione, perfino la performance teatrale viene proposta per raccontare una politica pubblica, nel "Biograforum", previsto il 19 maggio alle 15 che ruoterà intorno al piano Nidi.

Nel corso della manifestazione alcuni temi portanti si intrecceranno nei numerosi convegni e dibattiti, 90 in tutto. Si parlerà di sostenibilità mettendo a confronto strategie ’green’ da parte di amministrazioni italiane ed europee, e anche a proposito dell’Ict. Non potrà mancare la discussione sulla Posta elettronica certificata (Pec), sulla scuola digitale. E ancora focus su alcune sfide fondamentali come le "smart city", ovvero le città intelligenti, tecnologia e sicurezza (per un territorio più legale e vivibile), la sanità elettronica, la dematerializzazione, nel passaggio dalla carta al digitale, infine l’interattività (Amministrare 2.0) e la ricerca scientifica attraverso strumenti innovativi.

La manifestazione si concluderà con il premio "A scuola di innovazione" che verà assegnato a 15 vincitori. Sarà Brunetta a consegnare i premi in un’ottica di promozionee valorizzazione della didattica digitale. L’iniziativa è promossa dal ministero per la Pa e l’Innovazione e dal ministero dell’Università e della Ricerca in collaborazione con il Forum Pa. I lavori saranno chiusi dal convegno "La riforma della pubblica amministrazione e la nuova diplomazia economica al servizio del Paese e della sua promozione internazionale" a cui parteciperanno i ministri Renato Brunetta e Franco Frattini, i vertici del mondo bancario e della promozione internazionale del Paese.

Quest’anno, saranno 12mila i metri quadrati di esposizione, 400 gli espositori, 90 i convegni, 250 le opportunità formative con i mester diffusi, 400 i laboratori del "fare" con le Officine Pa.

 

[Fonte: LASTAMPA.it]